Siamo a Sukhothai, ovvero “alba della felicità”, fu il primo regno dei thai che, secondo una leggenda, fu fondata verso il 500 d.C.; uno dei primi sovrani fu il mitico re Chao Aluna Khmara, chiamato anche Phra Ruang (figlio del lampo), che nacque da una relazione tra un uomo e una mitica principessa Naya. La città, oggi, è stata restaurata e il paragone con la vecchia Sukhothai è allucinante. Ci imbattiamo nella proprietaria della fabbrica di ceramiche Suthep Sank Ha Lok e ci facciamo raccontare quello che è il suo lavoro. La ceramica prodotta è tipica della città e si chiama Siladon, ossia “verde come la giada”. I colori sono ottenuti da prodotti naturali. Purtroppo il tempo non rende giustizia alla bellezza di questi scorci: sotto la pioggia giriamo per strade e mercato.

Ci ritroviamo davanti il tempio WAT MAHATHAT, che contiene uno tra i buddha più belli e importanti della Thailandia, il Chinnarat Buddha. All’interno c’è un monaco che dà le benedizioni, uno che riceve donazioni e una simpatica vecchietta che prevede il futuro a Filippo: estrae una bacchetta numerata, al numero corrisponde una poesia con il relativo responso. Cosa preserverà il futuro a FIlippo?: Lo scopriremo in puntata. Stiamo iniziando a comprendere un po’ di più la cultura di questo paese e abbiamo ormai capito che in Thailandia, se il monaco ha la tunica arancione è della città, se ha la tunica marrone/bordeaux vuol dire che arriva dalla giungla o altre città.

Nel corso della giornata visitiamo altri templi e facciamo volare il nostro drone, in modo da poter regalare delle panoramiche mozzafiato e rendervi partecipi della bellezza di questo meraviglioso parco storico. Ci imbattiamo, addirittura, in un murales che descrive la storia di Buddha. Ma le sorprese nella provincia di Sukhothai non sono finite: incontriamo Camila Raznovich, la conduttrice di un altro storico programma che parla di viaggi su RAI Alle falde del Kilimangiaro! Anche il mondo dei viaggiatori è proprio piccolo!

In serata arriviamo a Bangkok e controlliamo il percorso effettuato oggi sul tablet visirun, dopo tutto non abbiamo sottoposto i nostri autisti a troppi km per oggi…!!!