Il nostro viaggio riprende, ma in territorio cambogiano! Partiamo, infatti, da Siem Reap, capitale a nord-ovest della Cambogia. In questa parte di viaggio ci ritroviamo a viaggiare su un solo veicolo, quindi installeremo solo una centralina Visirun.

Andiamo ad esplorare il lago Tonlé Sap, che significa Grande fiume dalle acque fresche, ma più comunemente tradotto come Grande Lago: è un sistema combinato tra lago e fiume di enorme importanza per la Cambogia. È il più grande lago di acqua dolce del sud-est asiatico ed è un punto ecologicamente critico, tant’è che è stato dichiarato “riserva della biosfera” dall’UNESCO nel 1997. Tonlé Sap è il lago piu grande del sud est asiatico, anche se in questo periodo è quasi prosciugato. Assurdo vedere le case costruite su palafitta che spiccano da un terreno asciutto! Due anni senza pioggia hanno abbassato il livello di una decina di metri. Incredibile pensare a quanta acqua manchi per aver abbassato il livello di 10 metri in un lago profondo fino a 14 metri ma vasto 16.000 km². Il porto di un villaggio sul lago è circondato da barche per i turisti abbandonate in quanto desolatamente inutili. Ma il posto è magico e unico: le persone sono autentiche ed è valsa la pena venire qui 😀

Per la maggior parte dell’anno il lago è relativamente piccolo, intorno ad un metro di profondità e grande circa 2.700 km². Durante la stagione dei monsoni tuttavia, il fiume Tonle Sap che collega il lago con il fiume Mekong lo alimenta in abbondanza. Manca poco alla prossima stagione delle piogge, e ora navighiamo a pelo d’acqua sperando di non incagliarci nel fango 😛