Ultima tappa del percorso malese di #Overland17: l’isola di Langkawi. Isola principale circondata a sua volta da un arcipelago di circa 99 isole più piccole, collocate tutte nel Mare delle Andamane, il tratto di Oceano Indiano al di sopra dello Stretto di Malacca. Le isole fanno parte dello stato malesiano del Kedah, adiacente al confine con la Thailandia del Sud. Su 99 isole, solo 4 sono abitate con il divieto di costruire sulle altre. Trattandosi di una zona di confine, Langkawi condivide diverse caratteristiche con la vicina Thailandia. Il tipo di mare, di paesaggio, non sono troppo differenti da quelli della Thailandia meridionale. Inoltre anche il cibo, alcuni aspetti del linguaggio e talune usanze non sono troppo distanti da quelle oltreconfine (va notato comunque che la Thailandia meridionale ha a sua volta un’influenza malese). Arriviamo sull’isola via traghetto, imbarcando anche i nostri mezzi. Per raggiungere la cima dell’isola, invece, prendiamo la cable car: una sorta di funivia con la particolarità di avere il pavimento trasparente, considerata come la principale attrazione del luogo. In questo modo abbiamo una visione del paesaggio a 360° gradi: vediamo perfettamente l’isola principale, così come le isole attorno e possiamo osservare, a distanza ravvicinata, fauna e flora della foresta. Ci sembra quasi di volare! Spettacolo meraviglioso, non proprio adatto per chi soffre di vertigini!