Nel villaggio che ci ha ospitato, il Banghuris Homestay, ci siamo prodigati in quelle che sono le varie attività praticate dai locali, anche quelle più moderne. Qui ci troviamo, ad esempio, in una serra dove praticano la coltivazione idroponica, ovvero, una tecnica speciale per coltivare piante fuori dal terreno. Passiamo, poi, a vedere come si estrai il lattice per la produzione di caucciù: scopriremo curiosità davvero interessanti su quello che solo sembra un semplice taglio nella corteccia. Vedere all’opera gli artigiani del posto sembra quasi magico. Adesso stiamo osservando come vengono lavorate le noci di cocco per realizzare dei vasi. Nelle foto troverete il risultato del lavoro. Filippo non sta nella pelle e non vede l’ora di realizzarne qualcuno, una volta tornato a casa, per qualche piantina aromatizzata da poter mettere sul balcone!

Adesso è tempo di salutare questo villaggio e i loro abitanti che ci hanno mostrato e insegnato nuove cose, ma che, soprattutto, ci ha fatto sentire come se fossimo a casa.

Durante il viaggio verso Kuala Lampur Filippo ha colto l’occasione di lanciare il drone, filmare e catturare al meglio la bellezza del ponte Seri Wawasan a Putrajaya, centro amministrativo/governativo e città nuovissima. I lavori, infatti, sono iniziati nel 1991! La città è stata così chiamata in onore del Primo Ministro malese, Tunku Abdul Rahman che era anche principe del sultano di Kedah. In lingua maltese, infatti, le parole “Putra” significano principe e “Jaya” eccellente o successo. Arriviamo a Kuala Lumpur al calar del sole, ma la temperatura è decisamente insostenibile: 43°C ma a causa dell’umidità sono percepiti oltre i 50°C, come mostra l’indicatore su uno dei grattacieli in foto. Andiamo ad ammirare le grandiosi Petronas Tower, le due torri gemelle malesi che ad oggi si posizionano all’8° posto nella classifica dei grattacieli più alti al mondo. Le alte temperature sono causate da El Niño, che sta creando diversi problemi di siccità e afa. E sembra stia inseguendo Filippo dall’anno scorso, durante Overland16 in Bolivia e Perù! Decisamente affascinanti anche di notte, spiccano illuminate nel cielo: le grandiosi Petronas Tower, le due torri gemelle malesi che ad oggi si posizionano all’8° posto nella classifica dei grattacieli più alti al mondo.